Bullismo, così le agenzie investigative proteggono i minori

Per sette italiani su 10 il fenomeno del bullismo è in crescita. La causa - secondo quasi la metà degli intervistati (45%) – è da ricercare nella “grande cassa di risonanza fornita dai social media”, mentre il 26% ritiene che la crescita sia dovuta al costante “clima di incitamento all’odio e alla discriminazione presente sui media”.

 

Per un italiano su quattro, il bullismo è sempre stato presente e non ci sono differenze sostanziali rispetto al passato, se non un incremento delle denunce. È quanto emerge dall’indagine “Gli italiani e le discriminazioni” realizzata da Amnesty International in collaborazione con la Doxa, per fotografare il pensiero dei connazionali su questi fenomeni.

 

Lo studio è stato realizzato su un campione rappresentativo della popolazione italiana adulta di mille persone intervistate online.

 

Il caso

 

Emblematico il caso di un papà ferrarese che si è trovato a dover scortare il figlio 13enne all’uscita da scuola, perché preso di mira e minacciato, nelle ultime settimane, da un gruppo di ragazzi.

 

La famiglia del ragazzo ha presentato cinque denunce in quindici giorni ai carabinieri. La baby gang sarebbe composta da quattro minorenni che starebbero terrorizzando anche l’altro figlio dell’uomo e numerosi altri studenti.

 

La scelta di rivolgersi a un’agenzia investigativa

 

Quando ci si trova difronte a casi di bullismo, è fondamentale non trascurare i sospetti su atteggiamenti o comportamenti anomali assunti dal minore. Per questo, sempre più famiglie decidono di rivolgersi a un’agenzia investigativa.

 

Attraverso la ricerca approfondita di fonti di prova o elementi di verità, infatti, le indagini dell’agenzia possono rivelarsi uno strumento strategico per la tutela del minore in pericolo. Chi opera in questo ambito lo fa mimetizzandosi tra la gente, per non dare nell’occhio, ma restando comunque sempre pronto a intervenire in caso di necessità.

controllo_minori

Servizi correlati:

Investigazioni e sorveglianza sui minori Phersei srl

Si rivolgono alla nostra agenzia di investigazioni private persone che necessitano di reperire prove giuridicamente valide per la risoluzione di casi di affidamento bambini o affidamento figli, investigazioni private a di tutela minori, indagini su determinazione o modifica assegno di mantenimento per i figli, investigazioni private per verifica affidabilità baby-sitter, investigazioni private su casi di bullismo giovanile, investigatore privato per verifica compagnie sospette, consumo di alcool ed uso di droga, servizi investigativi per sospetti fenomeni di prostituzione minorile ( baby squillo), investigazioni per rintracci, controlli e verifiche, servizi anti pedofilia che prevedono di agire direttamente e fisicamente sul computer del minore adeguandolo alle esigenze del minore stesso. Si effettueranno inoltre dei controlli mirati su dati, informazioni o persone sospette. Per la sicurezza e la tutela dei tuoi figli affidati ad un nostro investigatore privato a Milano e in tutta Italia.