Truffa sui farmaci, il ruolo dell'investigatore privato

Sta facendo molto discutere un caso di truffa scoppiato ad Agrigento, dove dieci persone – tra medici, farmacisti e collaboratori – sono accusate a vario titolo di associazione a delinquere finalizzata a truffa, falso, ricettazione ed esercizio abusivo della professione.

 

La vicenda ha avuto inizio quando due farmacisti del luogo hanno ingaggiato un investigatore privato, perché sospettavano che un loro collega, titolare di una farmacia e due parafarmacie, facesse concorrenza sleale vendendo farmaci senza la prescrizione medica.

 

Per accertare il fatto, l’investigatore e due suoi amici, fingendosi normali clienti, si sono recati nella parafarmacia - dove per legge non si può vendere nulla se non semplici prodotti da banco - ed effettivamente hanno acquistato farmaci privi di targhette identificative obbligatorie per legge.

 

L’investigatore ha reso la sua testimonianza durante il processo, ma a quel punto sono insorti gli avvocati degli imputati, che non solo hanno chiesto di sentire gli amici dell’agente investigatore, ma hanno anche chiesto l’acquisizione degli atti da parte della Procura per falso ideologico in concorso con ignoti.

 

Ora la parola spetta ai giudici, che si sono riservati di decidere.

 

Il punto riguarda le modalità con cui l’investigatore ha svolto le indagini. Secondo i difensori degli imputati, infatti, il suo operato sarebbe illegale in quanto «non sono state rispettate le norme di legge che prevedono che sia un avvocato a conferire l’incarico».

 

Ma l’agente si è difeso affermando che non è così, poiché «si tratta di un incarico conferito da privato, solo quando si tratta di indagini difensive deve essere un avvocato a conferirlo».

 

Ricordiamo che all’atto dell’accettazione del preventivo, l’investigatore privato è tenuto obbligatoriamente a far firmare al cliente un conferimento d’incarico che lo autorizzi allo svolgimento dell’attività investigativa: non si lavora senza conferimento, è vietato dalla legge.

truffa_farmaci_investigatore_privato

Servizi correlati:

Agenzia di sicurezza Milano

Phersei, agenzia leader nei servizi di sicurezza a Milano e in tutta Italia. L'agenzia di sicurezza a Milano Phersei srl, specializzata in servizi di Security privata, sicurezza aziendale, sicurezza eventi e manifestazioni, è caratterizzata da un team di esperti nel settore della sicurezza di grande spessore; Phersei è l'organizzazione per eccellenza in grado di soddisfare qualsiasi necessità di security privata o aziendale, in modo altamente professionale, con riservatezza e discrezione.