+39.02.661 116 64   info@phersei.com
RECUPERO CREDITI PER NULLATENENTI

Recupero crediti verso nullatenenti

Si dice “nullatenente” la persona fisica che non possiede alcun bene di proprietà e che non percepisce alcun reddito o sussidio. Dunque, è ovvio che un nullatenente non possiede beni pignorabili, per cui come pignorare un nullatenente?

Recupero crediti: cosa posso pignorare a un nullatenente?

 Chi è un nullatenente?

Un individuo può essere però anche titolare di beni non pignorabili, come ad esempio un pensionato che abbiamo una pensione inferiore al minimo vitale, oppure chi è proprietario di beni irrisori o di nullo valore per un’asta giudiziaria.  In questi casi il titolare non può essere sottoposto a esecuzione forzata.

Dunque, un nullatenente nello specifico è colui che:

  • non è proprietario di beni immobili oltre alla prima casa;
  • percepisce solo la pensione minima vitale: non percepisce alcuno stipendio o canone di locazione;
  • non è titolare di pensione di invalidità o del diritto per risarcimento danni;
  • non possiede Conto Corrente postale o bancario; non ha diritto al pagamento di crediti;
  • non è in possesso di obbligazioni o titoli bancari;
  • non è in possesso di automobili oltre al mezzo di trasporto per l’esercizio d’impresa o professione.

Spesso capita che soggetti proprietari di beni tenti di nasconderne il possesso intestandoli a terze persone per evitare di avere beni soggetti a pignoramento. Questo però non li rende totalmente esonerati da eventuale pignoramento.

Cosa rischia un nullatenente?

 Nel momento in cui viene accertato lo stato reale di nullatenenza, il creditore non può far valere il diritto di credito, per cui il debitore nullatenente non corre nessun rischio.

In questi casi, come può agire il creditore verso un nullatenente effettivo? In questo caso chi cede il credito garantisce solo per l’esistenza dello stesso, e non della solvibilità del debitore.

Copyright 2019 - PHERSEI SRL - Numero REA: MI 1936685 - P.IVA 07111070962