Il tema della Cyber Security riguarda ormai chiunque: aziende, organizzazioni governative, enti o privati. Siamo connessi h24 in questo mondo digitale, per necessità o per diletto, e i nostri sistemi, quindi i nostri dati, necessitano di protezione e prevenzione da attacchi informatici ad opera dei cyber criminali.

 

Ti proteggiamo con i nostri servizi!

RICHIEDI IL NOSTRO INTERVENTO

 

Cosa si intende per Cybersecurity

La Cyber Security è l’insieme degli strumenti, delle conoscenze e delle procedure che ci permettono di mettere in atto la protezione delle reti di computer da attacchi informatici o accessi non autorizzati.

Gli attacchi hacker sono finalizzati all’accesso ai dati sensibili, presenti nelle reti e nei sistemi, e lo scopo dei cyber criminali è poterne disporre con intenti delinquenziali: i dati, infatti, possono essere manipolati, distrutti o utilizzati per estorcere denaro.

 

Caratteristiche della Cybersecurity

Il primo pilastro della cybersicurezza è il rilevamento delle intrusioni: identificare e capire un attacco mentre avviene. Ci sono anche altri pilastri: crittografia, monitoraggio, prevenzione dei guasti di sistema e pianificazione del disaster recovery.

Tuttavia, esistono tre caratteristiche tipiche che riguardano la cyber security di un sistema e sono robustezza, resilienza e reattività del sistema stesso.

 

Robustezza

La robustezza informatica è la capacità di un sistema o di un’infrastruttura informatica di rispondere in maniera efficace di fronte a situazioni impreviste che non rientrano nell’ordinaria amministrazione. È quindi la capacità di non alterare il proprio funzionamento nel caso di guasto o attacco.

 

Resilienza

La resilenza, o indice di fragilità, di un sistema informatico, è la capacità di continuare ad erogare un servizio anche sotto attacco o in seguito a danneggiamento.

 

Reattività

Infine la reattività, come dice la parola, è la capacità di un dato sistema di reagire agli imprevisti.

 

I principali tipi di minacce per aziende e privati

Il mondo degli hacker è in continua e sorprendente evoluzione, di conseguenza la sicurezza aziendale dovrebbe essere un tema caldo e altrettanto in evoluzione.

Un rapporto del Clusit (Associazione italiana per la sicurezza informatica) del 2021, mostra come la pandemia da Covid-19 abbia notevolmente peggiorato la situazione: rispetto al 2019, nel 2020 c’è stato un incremento di attacchi del +12%, favorito dall’aumento della digitalizzazione che la pandemia ha imposto: remote working, telemedicina, e-commerce e altri.

Il vero anello debole della catena, in ambito sicurezza, è l’uomo con le sue fragilità. Ci sono infatti molte minacce ormai note eppure ancora utilizzate dai cyber criminali con successo, nonostante siano notoriamente in grado di causare gravi danni, come testimoniano famosi e devastanti attacchi informatici.

Vediamo le principali.

 

Phishing

Il phishing non prevede la forza bruta per entrare in un sistema perché, più semplicemente e subdolamente, sfrutta la complicità degli ignari dipendenti. Questi ricevono messaggi email ingannevoli ai quali rispondono senza rendersi conto che stanno condividendo dati sensibili, oppure aprono allegati o cliccano su link che contengono malware.

 

Malware

Come abbiamo appena accennato, questi virus (malicious software) arrivano tipicamente tramite posta elettronica, in genere sotto forma di download che appaiono sicuri perché sicuro sembra il mittente. In realtà si tratta di vari tipi di software malevoli come Trojan, Spyware, e Ransomware, che infettano i computer e rubano dati riservati, denaro e impediscono l’accesso al sistema da parte degli utenti autorizzati.

 

Man in the middle

Questo tipo di attacco, a volte citato con l’acronimo MITM, prevede che l’hacker si inserisca in una comunicazione tra due interlocutori e, mentre le due parti pensano di comunicare tra loro, il cyber criminale si intromette riuscendo ad ottenere dati e informazioni.

 

Denial of Service

Si tratta dei famosi attacchi DoS sferrati ai danni di siti web, server o servizi online: lo scopo di questo attacco è di sovraccaricare un server al punto da renderlo inutilizzabile.

 

Social Engineering

Questo tipo di attacco è particolarmente sofisticato e subdolo perché è un attacco al personale di un’azienda: il Social Engineering, o Ingegneria Sociale, sfrutta le fragilità dell’essere umano per approfittare delle sue debolezze e poter accedere a dati sensibili, invece di penetrare attraverso falle tecnologiche.

 

Come difendersi dai cybercriminali

La parola d’ordine è investire: sia sulla formazione del personale sia sui sistemi di sicurezza informatica. Di base, invece, è sempre necessario seguire accorgimenti che sembrano scontati ma, a quanto pare, non lo sono.

  • Tenere sempre aggiornati i software e i sistemi operativi
  • Eseguire i back up
  • Evitare di aprire allegati se la mail proviene da un mittente sconosciuto
  • Evitare di cliccare su link contenuti in email con mittente sconosciuto
  • Utilizzare l’autenticazione a due fattori
  • Evitare l’utilizzo di rete wi-fi pubbliche non protette.

 

Attività fondamentali per la sicurezza informatica

Oltre ai consigli appena forniti, è d’obbligo sottolineare che per determinate minacce è indispensabile ricorrere al supporto dei professionisti. Per prevenire, contrastare o individuare un cybercriminale è necessario rispondere con l’efficacia delle Investigazioni Informatiche condotte da un’agenzia specializzata.

Sia che si tratti di un’azienda o di un privato, i danni in caso di accesso ad informazioni strategiche o personali possono essere incalcolabili. È bene non rischiare e mettersi al sicuro!

 

Se hai bisogno del nostro intervento, non esitare a richiedere una consulenza gratuita e senza impegno.

CONTATTACI ADESSO

 

Ti potrebbero interessare anche questi articoli correlati: