Le bonifiche ambientali, telefoniche ed elettroniche sono delle operazioni che mirano a individuare tutti quei dispositivi di intercettazione audio e video presenti all’interno di un ambiente, come una casa, un ufficio, un’automobile o anche un dispositivo elettronico come un telefono, mediante i quali possono essere acquisite o rubate informazioni riservate e utilizzate a danno della persona o dell’azienda. L’attività di bonifica svolta dalle agenzie investigative ha quindi lo scopo di contrastare fenomeni di concorrenza sleale, spionaggio industriale, fuga di notizie, perdita di dati, furto di dati informatici.

Bonifiche ambientali, telefoniche, elettroniche: tipi di microspie
I dispositivi in grado di carpire informazioni e ascoltare comunicazioni sono di svariato tipo. I più comuni sono le microspie ambientali che consentono di ascoltare le conversazioni che avvengono in uno specifico ambiente; microspie gsm che attraverso un cellulare permettono di far ascoltare rumori, conversazioni e suoni; microcamere spia capaci di effettuare riprese video e trasmetterle a un dispositivo via radio o filo; microspie di tipo telefonico, che intercettano conversazioni sulla linea telefonica.

Bonifiche ambientali, telefoniche, elettroniche: come vengono effettuate
Il ricorso all’attività di bonifica ambientale, telefonica ed elettronica si rivela fondamentale per rilevare la presenza di microspie e cimici che possono rappresentare un danno serio per la sicurezza dell’azienda, poiché consentono di ascoltare conversazioni o incontri e di carpire informazioni che possono essere usate in modo fraudolento contro l’azienda.

Le bonifiche ambientali, telefoniche ed elettroniche vengono effettuate con l’ausilio di rilevatori di microspie altamente professionali e di ultima generazione che permettono di individuare segnali a radiofrequenza generati da microspie telefoniche, gsm, gps e localizzatori auto, microcamere nascoste.

Il processo di esecuzione dell’attività di bonifica a seguito di un attento sopralluogo porta a un esame dettagliato dello spettro radio dalle VLF alle SHF al fine di rilevare la presenza di dispositivi di intercettazione e a un esame fisico ed elettronico degli ambienti, compresi impianti telefonici, arredi, locali.

Al termine dell’intervento di bonifica viene prodotta una relazione tecnica che riporta tutti i passaggi svolti e attesta l’attività di bonifica svolta.

L’aspetto fondamentale nello svolgimento delle attività di bonifica ambientale, elettronica e telefonica è l’elevata professionalità degli esperti che eseguono tali operazioni, che richiedono una elevata precisione e l’uso di apparecchiature di ultima tecnologia. Per questo è importante affidarsi a professionisti esperti del settore che possano garantire una reale protezione dei rischi e che possano rappresentare un valido aiuto nella sicurezza delle informazioni.

Contattaci subito per un preventivo

Chiudi il menu
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: